Perchè nasce la Colonscopia Virtuale

Negli ultimi decenni la scienza ha fatto notevoli passi in avanti nello sviluppo di nuove tecnologie applicate alla medicina con l’obbiettivo principale di mettere a disposizione della classe medica migliori strumenti diagnostici ed operativi. Bisogna poi considerare che nei paesi maggiormente sviluppati come Europa o Stati Uniti, l’incidenza di malattie a carico del colon retto sono fortemente aumentate negli ultimi decenni a causa di variazioni delle abitudine alimentali, stress, inquinamento generalizzato e così via.

Ecco dunque che è sorta la necessità di sviluppare una metodica diagnostica meno invasiva e più rapida rispetto alla Colonscopia Tradizionale, al fine di aumentare il numero della popolazione sottoposta allo screening per le malattie colon-rettali. La colonscopia virtuale è dunque un esame radiologico e non endoscopico come la colonscopia tradizionale o la colonscopia robotica, che permette al paziente di limitare fortemente i fastidi ed i problemi derivanti da una endoscopia ed allo stesso tempo di avere comunque una valutazione diagnostica approfondita della propria situazione. E’ indubbia quindi la rilevanza scientifica e medica che la colonscopia virtuale ha portato nella moderna medicina, fornendo quindi alla classe medica un ulteriore strumento diagnostico per malattie particolarmente frequenti.