Le immagini in 3D nella colonscopia virtuale

Grazie ai recenti sviluppi della tecnologia clinica, oggi le apparecchiature per eseguire la Colonscopia Virtuale sono dotate di risoluzione spaziale elevata, cosiddetta multi-slice, che ha permesso sia un forte miglioramento dei software consente ai medici radiologi la rielaborazione delle immagini sia di ingrandire o sezionare un viscere secondo le tre dimensioni dello spazio. In concreto questo miglioramento permette l’esecuzione della Colonscopia Virtuale con successiva possibilità di navigazione virtuale all’interno del grosso intestino.

Grazie a questo particolare miglioramento, l’occhio dell’operatore è che se fosse posizionato all’interno dell’organo, identificando quindi facilmente diverticoli, polipi o tumori del colon che possono successivamente essere asportati. Numerosi studi nazionali ed internazionali hanno dimostrato la miglior tollerabilità rispetto alla colonscopia tradizionale e l’alta accuratezza della colon-TC nella diagnosi del carcinoma del colon-retto, con una sensibilità di poco inferiore al 100%.