Testimonianza di una colonscopia virtuale

La colonscopia virtuale raccontata da un paziente

Chi meglio può raccontare le la colonscopia virtuale di un paziente che ha vissuto direttamente questo esame! In questo articolo riportiamo la testimonianza diretta di un paziente che ha eseguito questo esame presso il centro di Roma. Riportiamo integralmente il testo privo, per tutelare la privacy di questo paziente, di riferimenti personali.

“Mi sono sottoposto alla Colonscopia Virtuale alcuni giorni fa presso il centro specializzato di Roma presente in questo sito internet. Va premesso che già mi ero sottoposto per ben due volte nei scorsi anni alla colonscopia tradizionale ovvero quella eseguita tramite sonda. In questo caso, avevo necessità di carattere diagnostico, il mio medico curante mi ha consigliato il ricorso alla metodica virtuale in quanto meno fastidiosa e problematica rispetto alla colonscopia classica.

La preparazione alla colonscopia virtuale è molto simile alla preparazione alla colonscopia tradizionale, con differenze minime sia per quanto riguarda il farmaco da assumere per la preparazione sia nelle modalità. Nel complesso comunque, sicuramente la preparazione alla virtuale è meno problematica rispetto alla preparazione a quella classica.

Ma ora viene il momento migliore: il giorno dell’esame. Nelle due precedenti occasioni in cui mi sono sottoposto alla colonscopia tradizionale, l’agitazione era particolarmente elevata in quanto sapevo di essere sottoposto ad un esame in cui una sonda di svariati centimetri doveva essere inserita all’interno del mio corpo. L’idea quindi non era delle migliori. In questo caso però devo ammettere che lo stato di stress e di agitazione procurata è stato molto migliore probabilmente per la consapevolezza del fatto che si tratta di un esame in definitiva radiologico (come una TAC) e quindi totalmente non fastidioso.

In effetti così è stato: dell’esame praticamente non ci si accorge; si viene infatti sdraiati su un lettino per pochi minuti mentre il macchinario esegue le scansioni TAC de caso. Pochi minuti ed ecco pronti i risultati. Il medico mi ha illustrato la situazione generale e mi ha quindi rilasciato la diagnosi (fortunatamente per me positiva). Nel corso del colloquio il medico mi ha fatto vedere la ricostruzione del mio colon sul computer ed è quasi come se fosse stata una vera e propria navigazione direttamente all’interno del mio colon. E’ infatti davvero impressionante il livello realistico della ricostruzione computerizzata del mio colon”

I nostri centri